DELITTO DI PERUGIA: CHIESTO L’ERGASTOLO PER AMANDA KNOX E RAFFAELE SOLLECITO

Mentre al processo d’appello Rudi Guede si proclama innocente (senza venire creduto a quanto pare), i pm hanno chiesto l’ergastolo per Amanda Knox, che divideva l’appartamento con Meredith (la vittima), e il suo fidanzato Raffaele Sollecito.

Secondo quanto riporta il sito dell’agenzia ANSA:

E’ stato il Pm Giuliano Mignini a presentare le richieste alla corte. Oltre all’ergastolo per i due imputati, il Pm ha chiesto 9 mesi di isolamento diurno per Amanda Knox e due per Raffaele Sollecito.

Partendo dal presupposto che il processo Kercher sia una ”vicenda unica” coinvolgente ”tre continenti”, il pm Giuliano Mignini ha incentrato l’intervento sulla ricostruzione dei fatti, insistenso anche sul ruolo dei media. Ha parlato infatti di ”processo mediatico nel quale sono svaniti gli elementi emersi in aula” e dove ”detective in cerca di notorieta’, scrittori blogger e giallisti si sono alternati in una sorta di processo parallelo; ma il processo – ha rimarcato – si celebra solo in questa aula”.

Ribadita la tesi accusatoria, con Amanda Knox, Raffaele Sollecito e Rudy Guede decisi a coinvolgere Mez, nella notte tra l’uno ed il 2 novembre 2007 ”in un pesante gioco sessuale”.

Secondo il PM, inoltre, Amanda avrebbe ”covato l’odio per Meredith” definita ”troppo seria e morigerata” e l’azione delittuosa sarebbe stata una vendetta nei confronti di ”quella smorfiosa, che la rimproverava per le pulizie di casa”. Non irrilevanti, per Mignini, gli effetti delle sostanze stupefacenti e forse dell’alcool sui 3 coimputati ”alla ricerca di emozioni forti”, Amanda, al pari di Raffaele e dello stesso Rudy, definito in un passaggio ”convitato di pietra”.

 Per Mignini, la sera del delitto i 3 ragazzi insieme si sarebbero recati nell’abitazione di Via della Pergola, angolo con Via Sant’Antonio, sorprendendo la vittima ancora sveglia. Da li’ la discussione, presumibilmente per motivi di denaro, nonche’ ”il calvario di Meredith”. Per quanto riguarda poi l’effrazione nella stanza di una delle coinquiline italiane di Meredith, questa per Mignini sarebbe ”il particolare chiave della vicenda e del mistero” simulata dalla Knox e da Sollecito per allontanare i sospetti”.

 

 

DELITTO DI PERUGIA: CHIESTO L’ERGASTOLO PER AMANDA KNOX E RAFFAELE SOLLECITOultima modifica: 2009-11-23T15:37:04+00:00da seovere
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “DELITTO DI PERUGIA: CHIESTO L’ERGASTOLO PER AMANDA KNOX E RAFFAELE SOLLECITO

  1. Anche questo è un bel giallo..non più di tanto per me, però…
    Dopo numerose udienze che ci mostravano un’Amanda che rideva, sorrideva e cantava…ora alle fasi finali piange…
    Non era meglio farlo prima, senza coinvolgere innocenti?
    Intanto una ragazza è morta…per cosa? Boh….Adesso si muore cosi: per nulla, per gioco o per noia…

    Ciao carissima, hai provato a cambiare modello di template? Magari va meglio, chissà…
    Prova a scrivere alla Redazione, segnalando il problema, in genere rispondono, a volte presto
    a volte no :-((( Tu provaci.
    Baci, Ros

Lascia un commento